Halibut, asparagi bianchi e mela verde, chissà come sarà!

Come ogni mia scoperta in cucina, appena odo un nome “diverso” o scorgo nel banco del pescivendolo qualcosa che mai ho visto, devo buttarmici subito sopra. Compro ad occhi chiusi senza sapere come cucinarlo o che gusto possa avere. Ma io devo assolutamente provare. Dopo potrò decidere se riproporlo o no, se cambiare qualcosa, se aggiungere o togliere. Oggi proviamo un grandissimo trancio di Halibut!

Ecco che ora arriva il problema di come cucinarlo. Cerco invano qualcosa che mi ispiri ma nulla, proprio nulla…. Fritto, troppo facile e non ho voglia di bastoncini. Al vapore, come un semplice merluzzo… oppure invento qualcosa.

L’halibut è un pesce appartenente alla famiglia Pleuronectidae e al Genere Hippoglossus. Ne esistono diverse Specie, le più pescate sono la hippoglossus (Oceano Atlantico) e la stenolepis (Oceano Pacifico)
Ha una carne molto magra, ipocalorica, con molte proteine e priva di carboidrati 

CURIOSITA’
L’halibut è il più grande tra i pesci piatti fin ora scoperti. Il più grosso halibut ufficialmente pescato pesava oltre 230kg, ma gli esemplari intorno al quintale non sono poi così rari.

Trattandosi di una risorsa ittica primaria, la pesca dell’halibut riveste una grande importanza sull’economia dei paesi settentrionali. I siti maggiormente sfruttati per la pesca dell’halibut sono i pressi della Groenlandia, dell’Alaska, del Canada e della Norvegia.

Guardo nel frigo e inizio:

Ingredienti:
1 trancio di halibut
1 mela verde
1 limone
una manciata di mandorle a lamelle
un mazzo di asparagi bianchi
prezzemolo timo sale e pepe
250 ml di latte di cocco

Accendere il forno a 200°. In una padella per la cottura del pesce, disporre i tranci di halibut lavati e asciugati. Irrorare con il latte di cocco. Lavare molto bene una mela verde non trattata, non togliere la pelle e tagliarla a fettine da disporre nella pentola con il pesce. Lasciarne qualcuna per guarnire il piatto prima di proporlo in tavola. In cottura la mela non sarà più croccante, cosi le fette lasciate da parte renderanno gustoso il piatto. Aggiungere le mandorle, il prezzemolo, sale e pepe e irrorare con il succo di un limone. Cuocere in forno coperto per 15 minuti, poi scoprire e se la polpa del pesce si sfalda facilmente è cotto altrimenti, lasciando scoperto, cuocere ancora 5 – 10 minuti.
Nel frattempo tagliare il fondo coriaceo degli asparagi e cuocerli al vapore, calcolando 10 minuti da quando l’acqua sotto il cestello bolle. Servire l’halibut con i pezzetti di mela croccante, gli asparagi e un generoso cucchiaio di sugo del pesce

A mio modesto parere questo pesce non mi ha fatto impazzire. E’ in pratica un merluzzo, forse più “cremoso” in bocca, ma totalmente insapore. In effetti fritto, forse, sarebbe stato più appetibile ma ciò lo renderebbe meno dietetico.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Sito web creato con WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: