Tagliolini freschi al ragù di capriolo e grazie, grazie tante, grazie mille!

Come è difficile dire grazie oggi. Da bambina era una tortura provare ad anticipare il mio grazie anche solo un secondo prima della nonna. Era praticamente impossibile, lei era sempre, preventivamente appoggiata con il fiato sulla mia schiena e dandomi colpettini innocui sulle spalle, insinuava prematuramente un imperituro: come si dice???? Ringrazia bene! E dopo... Continue Reading →

Pasta al pollo, maledizione la cena e poi il bis…

La notte è scesa, nel caldo guscio della mia casa, serenamente avvolta da una morbida coperta, attendo e scruto l'orizzonte in cerca di qualcosa di indefinito e osservo, in silenzio, dalla mia finestra, le tenebre e l'oscurità. Il buio tetro, cupo, oscuro evoca incertezza, inquietudine e smarrimento, o addirittura angoscia. Ombre inconsuete e strane movenze,... Continue Reading →

Pappardelle al ragù d’anatra, mousse di foie gras e l’abbiocco rotolante.

Autunno, morbido e accomodante, luminose giornate si susseguono alternandosi alla pioggia incessante, la prima nebbiolina fa capolino nelle algide ore mattutine, tutto si accende di rosso vivo, arancio brillante, giallo intenso e verde luccicante dei prati, col riverbero di mille goccioline scintillanti. Nel bosco, che profuma di umidità, di funghi e muschio, è confortevole passeggiare... Continue Reading →

Il ragù della mamma… in modalità Pentathlon!

Ci  sono quelle giornate dove cucini una cosa e il profumo ti fa tornare bambina... “eravamo in casa in cinque: papà, mamma, la sorella maggiore (che comunque aveva sempre ragione perché appunto era la saggia sorella maggiore), la sorella minore (che comunque aveva sempre ragione perché appunto era l’indifesa sorella minore), e io in mezzo….... Continue Reading →

WordPress.com.

Su ↑