Cheesecake salata e me stessa sparpagliata!

Non ci posso credere, sono stanca, sfinita e direi, senza ombra di dubbio, al minimo delle mie forze vitali, eppure arriva la primavera e io, come sempre, mi divido in due come se vivessi in mondi paralleli. Mi sveglio, attonita e pietrificata, sembra non abbia nemmeno chiuso occhio, pare di essermi appena assopita, con la... Continue Reading →

Riso nero e la giornata chiusa nel barattolo

Il vento impetuoso e tumultuoso, che ieri si aggrappava con potenza a tutti i muri, strappando i sentimenti ad ogni creatura, oggi, sembra averci regalato un attimo di tregua. Da due giorni, insonnia e fastidio mi tormentano, le mie forze benché sostenute da potenti integratori, mi hanno lasciato strascichi di pelle appesi alle ore del... Continue Reading →

Burger di amaranto ma quanti colori ha?

Amaranto, questa parola, di primo acchito, porta alla mente un colore meraviglioso, tra il rosso scarlatto e il cremisi, un accenno al granata, (il mio colore preferito da sempre chissà come mai) ma più rossastro. Subito dopo i pensieri si volgono e si adagiano su di una pianta, su quelle meravigliose inflorescenze, che si protraggono... Continue Reading →

Seppie vestite di verde… in singolar tenzone!

Le seppie in umido sono sempre state quel tipo di piatto che non accendeva in me nessun fuocherello intrigante. Eppure, amante del pesce cucinato in ogni qualsivoglia modo, mi è sempre dispiaciuto evitarle così! Oggi, mentre guardavo sparse sul tagliere queste delicate seppioline bianche e piccoline e tanti allegri verdi pisellini, mi sentivo incapace di... Continue Reading →

WordPress.com.

Su ↑