Pappardelle al ragù d’anatra, mousse di foie gras e l’abbiocco rotolante.

pappardelleanatra

Autunno, morbido e accomodante, luminose giornate si susseguono alternandosi alla pioggia incessante, la prima nebbiolina fa capolino nelle algide ore mattutine, tutto si accende di rosso vivo, arancio brillante, giallo intenso e verde luccicante dei prati, col riverbero di mille goccioline scintillanti. Nel bosco, che profuma di umidità, di funghi e muschio, è confortevole passeggiare assaporando il tepore, ascoltando in silenzio lo scricchiolio delle foglie, tappeto naturale dalle mille sfumature. Autunno, e la voglia di qualcosa di caldo, di corroborante, di diverso. Dalla finestra, una giornata uggiosa saluta ottobre e dopo tanto spadellare, l’abbiocco si impossessa di noi e delle nostre rotonde pance, che rotolano paghe fino al divano, accompagnate da sorrisi di soddisfazione e orgoglio per un piatto tanto buono, quanto particolare.
Buon compleanno maritino!

pappardelleanatra5pappardelleanatra1pappardelleanatra46

SUGGERIMENTO:
Fare il ragù d’anatra è davvero molto semplice, ci vuole solo pazienza e un pò di tempo. La mousse di foie gras, fa parte di uno dei nostri regali culinari che ci facciamo nelle nostre vacanze lampo in Alsazia, zona di foie gras, carne d’anatra, funghi e delizie gastronomiche. Il mio negozio preferito Lucien Doriath (qui).
La combinazione dei due sapori è di una raffinatezza incredibile, che soddisferà i palati più esigenti!

pappardelleanatra4

pappardelleanatra3

UN PO’ DI STORIA:

La tecnica della produzione del foie gras attraversa i secoli, e con l’Esodo degli ebrei, questa specificità fu portata nella terra promessa. Per la dispersione del popolo di Israele, l’arte d’ingrassare oche ed anatre migrò verso l’Europa. Molti testi affermano che i Romani incontrarono il foie gras in Grecia. Fu proprio dalla terra ellenica che Metello Scipione importò la tecnica di d’ingrassare gli animali. Nacque da lì la scintilla creatrice del “ficatum”, il foie gras romano, così chiamato per i fichi utilizzati nel preparare la pasta dell’ingrasso. 

CURIOSITA’

Molto spesso si pensa che il Patè e il Foie Gras siano la stessa cosa… Non è cosi!
Il Foie Gras contiene solo ed esclusivamente fegato di palmipede detto “grasso”. Il Foie Gras è, lo dice la parola stessa “fegato grasso” di anatra o di oca. Questa tipica delicatezza francese contiene ferro e ha un alto contenuto di vitamina A.
Il Patè può essere di carne o pesce (o ancora di verdura). Ѐ un nome generico per uno spalmabile.  Viene preparato con una miscela di carni, tra cui maiale, latte, farina, condimenti e spezie. È ricco di vitamina A, e rendendolo una sorta di crema, è perfetta per i più piccoli in casa.

pappardelleanatra47

Ingredienti per 6 porzioni di sugo:

500 gr di carne d’anatra, petto (qui) o aguillette (qui)
1 piccola costa di sedano bianco
1/2 cipolla bianca piccola
1 bicchiere di vino rosso corposo
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
olio extra vergine
3 bacche di ginepro
1 chiodo di garofano
3 foglie di alloro
sale e pepe

In una padella di coccio, far appassire la cipolla tagliata finemente in un filo di olio evo, aggiungere anche un trito di sedano, le foglie di alloro, le bacche di ginepro e il chiodo di garofano. Intanto tagliare al coltello la carne d’anatra privata di tutto il grasso, se c’è, e ricavare tanti pezzettini della grandezza di un fagiolo circa. Aggiungerla nel tegame e girare per farla rosolare bene. Sfumare con il vino rosso, chiudete con il coperchio e fare cuocere il ragù bianco a fiamma bassa per almeno 2 ore girando di tanto in tanto perchè non si attacchi. Circa mezz’ora prima di spegnere, aggiungere un cucchiaio di concentrato di pomodoro sciolto in mezzo bicchiere di acqua caldissima. Lasciar cuocere gli ultimi 10 minuti senza coperchio sempre a fiamma bassissima.

Per la pasta:
500 gr di pappardelle ruvide
mousse di foie gras (qui)
una noce di burro

Dopo aver messo a bollire dell’acqua leggermente salata, cuocere le tagliatelle o pappardelle fresche. Scaldare in un tegame la mousse di foie gras, scolare la pasta a cottura e metterla direttamente nel tegame facendo amalgamare bene la crema, condire nei piatti con una porzione di sugo d’anatra.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: