Torta di zucchero, un mattoncino della mia vita e la mamma seduta sul tavolo!

 

tortazucchero3

Sfoglio, con esile emozione, un vecchio e logoro album di foto, dalla carta gialla e intensamente profumata di umidità, scorgo tra esse, un pomeriggio di marzo, la luce fioca nella sala che tenta di riscaldare l’aria, un momento di festa, un’emozione eterea nel cuore di una bimba paffutella, seduta sul grande tavolo, in posa per la foto. Gli occhi incantati in trepidante attesa di poter affondare il ditino, il vestitino blu della festa e la manine grassocce, di chi assapora quotidianamente ricette semplici e prodotti genuini, preparati dalle mani esperte della mamma. Un sussulto al cuore, il mattoncino di un puzzle che ripercorre ricordi diafani, un sapore perduto, un gusto che evoca anni felici, spensierati e puerili. Ero una birichina che faceva disperare la mamma e tuttora non sono cambiata, pur diventando mamma a mia volta! Preparo quel dolce oggi, impaziente di rivivere con lei vecchi sentimenti, e accenderle un sorriso ormai del tutto rassegnato per una figlia monella che non cambia più, appena mi vedrà seduta sul tavolo della grande sala, ma proprio li sopra dove mi aveva messo lei, con indosso un vestitino blu, le mie mani (e non solo quelle), ritornate oramai cicciottelle, che affondo il ditone nella torta ringraziandola per ciò che mi regalava ogni giorno!

Grazie mamma!

tortazucchero2tortazucchero4

 

CURIOSITA’:

Non siamo stati in grado, né io, né la mamma, né la sorella maggiore di ricordare da dove arrivasse questa ricetta. La mamma la riproponeva spesso perché era una torta davvero facile, veloce, da preparare con noi piccoline, ma soprattutto buonissima! Devo e voglio tramandare questa ricetta perché nella sua semplicità è un dolce che arriva al cuore e rievoca un passato lontano fatto di genuinità e spensieratezza!

ale1ale4

SUGGERIMENTO:
questa torta è davvero facilissima da preparare, non necessita di cottura e ha pochi ingredienti. Il Rhum può essere sostituito con l’amaretto che donerà un tocco in più.
Non conosco l’origine di questa torta, spero che qualcuno di voi, leggendomi, mi scriva e mi dica la sua storia!

tortazucchero6tortazucchero5

Ingredienti per 12 porzioni alte 6 strati:

200 gr di burro
250 gr di zucchero bianco
4 tuorli
1 bicchierino di Rhum
caffè freddo
Biscotti secchi Petit Oro Saiwa
cacao in polvere

Montare i tuorli con lo zucchero fino a renderli spumosi, aggiungere a tocchetti il burro ammorbidito a temperatura ambiente, bagnare con il rhum e mescolare bene fino ad ottenere una crema morbida e vellutata. Appoggiare i biscotti nel caffè freddo e girarli qualche volta, scolarli dell’eccesso di caffè e posizionarli su di un piatto largo, fare le file da 3 biscotti per 3 come nella foto ottenendo un quadrato (oppure potete fare un rettangolo con 6 biscotti dal lato lungo e 3 dal lato corto, con queste dosi però farete solo 3 strati in altezza … a voi la scelta) Spalmare uno strato di crema e ripetere l’operazione con gli altri biscotti fino ad esaurimento degli ingredienti. Ricoprire i bordi della torta (facoltativo) e spolverizzare con cacao amaro la superficie. Riporre in frigorifero per almeno 2 ore, e se resisterete alla tentazione, il giorno dopo sarà ancora più buona!

 

tortazuccherotortazucchero1

Annunci

5 risposte a "Torta di zucchero, un mattoncino della mia vita e la mamma seduta sul tavolo!"

Add yours

  1. Ciao Alessia , nei miei ricordi non c’è ricordo di questa torta perciò non posso aiutarti ; sicuramente chi l’ha inventata non aveva problemi di controllo delle calorie .gnamgnam.rosatea.

    Piace a 3 people

    1. Ciao Rosatea! Per le calorie hai ragione 🤣 però secondo te come mai noi siamo venute su con burro zucchero uova appena covate e latte del contadino e stiamo benissimo non abbiamo allergie intolleranze e tutte quelle cose che i bambini di oggi hanno? Oggi i bambini mangiano ai fastfood perché fa moda, però poi a casa burro guai! Latte senza lattosio, merendine light ecc ecc…. non capisco … tu cosa pensi?

      Mi piace

  2. Le tue perplessità sono ragionevoli però devi pensare che , oggi, le mamme non sanno trovare il tempo di portare i bambini , fin da piccoli, dai contadini o nelle fattorie alla ricerca di prodotti freschi e genuini perchè è meno impegnativo tenerli delle ore a giocare ai videogiochi invece di godere delle bellezze della natura.Inoltre ,anche la tua mamma sarà d’accordo,ai tempi della tua fanciullezza non c’erano tutte le diavolerie di oggi che rendono i ragazzi senza personalità e senza ideali veri. Tutti uguali ,nel vestirsi ,nel parlare e sempre in gruppo perchè da soli non sanno fare qualcosa di costruttivo.Buona domenica Rosatea .

    Piace a 2 people

    1. Comunque ho sentito che da qualche parte nelle mie zone, Como, Varese qualche fattoria apriva le porte la domenica per permettere alle famiglie coi bimbi piccoli di raccogliere la frutta e la verdura che poi veniva pesata e pagata! Bellissima iniziativa, spero che abbiano partecipato in tanti!! Purtroppo non c’è stata tanta pubblicità…. Magari in altre regioni non è come qui, speriamo davvero che si possa riscoprire la natura e i suoi frutti!!!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: