Il sigaro di Maccio, ricetta segreta, delizia svelata.

E’ sempre, indelebile direi, nei nostri pensieri, la “merenda” che facevamo da bambini. La mamma ci correva dietro sventolando in mano un “qualcosa” che, alla vista, spaventati, correvamo via più veloci di lei convinti fosse la ciabatta e la punizione per qualche marachella, finche non la sentivamo, a dieci chilometri di distanza, urlarci: fermati!! E’ ora di merenda!! E allora tornavamo svelti sui nostri passi perché sapevamo che, certamente, era giunto il momento più buono e atteso del pomeriggio: una fetta di torta fatta in casa, profumata e deliziosa, o un panino morbido, imbottito di marmellata, sempre rigorosamente della dispensa di casa, o pane burro e zucchero, la mia preferita. A volte la merenda era anche salata: la michetta con la mortadella, il panino con il salame! O che meraviglia le merende dei nostri tempi! Ma cosa dico, anche oggi è possibile !!! E questo splendido “sigaro di Maccio” (qui trovate la storia) è perfetto per una pausa di lavoro, una merenda da dare ai bambini, un aperitivo tra amici. Quindi cosa aspettate?

Per la merenda dei bambini, perché no?? Siamo venuti grandi noi con questi cibi non possono farlo i nostri bambini? Direi che non c’è affatto confronto tra un pane e salame fatto con ingredienti selezionati e una merendina confezionata piena di conservanti!

E tra un lego, un libro, e un gioco, questo magnifico “sigaro di Maccio” si spella in modo cosi facile che sarà un gioco da ragazzi…anzi da bambini!

E mentre siamo impegnati a scrivere, a lavorare in questa pandemia con il telelavoro e lo smart working abbiamo tempo per cucinare? No, non credo proprio, quindi uno spuntino con pane e salame è veloce, facile, pulito!

Il Sigaro di Maccio non è nemmeno troppo grande, la giusta quantità che poi, diciamocelo, una fetta tira l’altra, finirlo è d’obbligo!

LA RICETTA : è segreta, ovviamente. Certamente tutti i salami del SALUMIFICIO GINI richiamano i profumi e i sapori dell’antica salumeria contadina.

Ingredienti:
1 salame “sigaro di Maccio”
1 pan cristallo

Far tostare leggermente il pan cristallo, con un coltello seghettato tagliarlo per il lungo. Togliere la pelle dal salame e tagliarlo a fette non troppo sottili. Mettere le fette sul panino, chiudere con l’altra metà e mangiare

Se volete potete tagliare il pan cristallo a fette, poi girare ogni fetta e dorarla nel forno pochi minuti, adagiare una fetta di salame per ogni pezzetto di pane.

8 risposte a "Il sigaro di Maccio, ricetta segreta, delizia svelata."

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: