Pokè arancione, breve storia allegra!

E’ sera, sono appena tornata dal lavoro.

Mamma mi prepari un poké?

Non ho nulla in casa che possa mettere insieme per un poké!

40 minuti dopo: ecco il tuo poké tesoro mio!

In pratica dire Pokè è come dire, prepara un pò di riso, se poi hai quello bianco e quello venere nero siamo a posto, e mettici su almeno 1 ingrediente che sia carne o pesce, 1 ingrediente che sia verdura, 1 ingredienti che sia frutta, qualche seme e più o meno ci siamo!

Vi riporto comunque la STORIA del Pokè che vi avevo già raccontato nell’altro mio articolo:

Il Poke è un piatto hawaiano a base di pesce crudo, servito come antipasto o come portata principale. È uno dei piatti principali della cucina hawaiana ed è diventato quasi un simbolo nazionale, conosciuto e apprezzato da tutti coloro che visitano le isole dell’arcipelago. Consiste molto semplicemente in pesce crudo tagliato a cubetti, condito o marinato, e accompagnato da altri ingredienti freschi. Esiste dal 1800 circa e da allora si è diffuso ed evoluto (come i Pokemon), diventando uno dei piatti nazionali hawaiani più diffusi e consumati sia in casa che non, tanto che risulta davvero semplice acquistarlo già pronto nei supermercati e nei piccoli market delle città. 

COME E’ COMPOSTO
Poke (si legge “poh-kay”) è una parola che in hawaiano significa “tagliare a pezzi”. ll poke nasce come usanza dei pescatori che erano soliti mangiare pesce crudo tagliato a pezzetti e condito con le poche cose che avevano a disposizione: sale marino delle Hawaii, polpa di noci kukui, salsa di soia e poco altro. Quindi, la ricetta originale non prevede verdure o frutta di alcun genere. Inoltre, il piatto preparato dei pescatori non è di certo così “bello” da vedere, come le magnifiche ciotole che ci siamo inventati noi.

Ingredienti per questa ricetta improvvisata

1 albicocca
4/6 code di gamberoni
un pugno di riso nero venere
un pugno di riso bianco
2 cucchiai di piselli in scatola saltati con una noce di burro
2 cucchiai di germogli di soia freschi saltati con una noce di burro
1 cucchiaino di germoglio di soia secchi
3 pomodorini
qualche nocciola
qualche wasabi pins
3 nachos spezzettate
Salse a piacere (per me Otafuku )

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Sito web creato con WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: