Spaghetti di Konjac, impronunciabili … ma che buoni!

IMG_1489_Fotor

La prima volta che ho visto tra gli scaffali del super questi spaghetti devo dire che due risate me le sono fatte… Persa in un indeterminato spazio-tempo e con in mano il pacchetto degli spaghetti mi dicevo ad alta voce: “Konjac” cosa sono??? Ma sono fatti col liquore, il cognac? Oppure sono gli spaghetti che mangiava il detective di Manhattan, Kojak? E mentre gesticolavo e ridevo da sola, un gruppo di persone mi è passato vicino e, vedendomi così, di sicuro avrà pensato di chiamare subito la sicurezza! Comunque, alla fine, questi strani spaghetti me li sono comprati e vi assicuro che mi hanno entusiasmata! Sono  spaghetti giapponesi (Shirataki) senza glutine, quindi perfetti per gli intolleranti e fatti per il 90% di acqua e il resto da una radice, appunto di konjac. Poco calorici, e la mia dieta ringrazia, e con una consistenza particolare. Provateli e poi mi direte, tra risate e pensieri, se questi sapori vi sono piaciuti. A me sono letteralmente “esplosi” in bocca deliziandomi e facendo viaggiare la mia immaginazione fino in estremo Oriente… anche se ancora non so come si pronunciano!

Ingredienti per 2/3 persone

200 gr di spaghetti konjac
10 code di gamberoni
50 gr di pisellini
50 gr di germogli di soia
125 ml di latte di cocco
1 pizzico di lemongrass macinato
qualche seme di nigella
olio di semi di sesamo
sale e pepe

Tempo di preparazione: 15 min (la pulizia dei gamberoni)
Tempo di cottura: 10 min

Gli spaghetti di Konjac si trovano in due versioni:
Conservati in acqua: si possono non cuocere, dopo averli snodati li sciacquate sotto l’acqua e potete saltarli direttamente in padella con il condimento che avete scelto.
La versione secca: potete cuocerli in acqua bollente salata per 5 minuti.

Prendete una padella antiaderente o wok, se l’avete, e fate tostare le code di gamberone con un filo d’olio senza cuocerli troppo, aggiungete i pisellini e i germogli di soia. Versate gli spaghetti nella padella e alzate un pochino la fiamma. Amalgamate bene il tutto versando il latte di cocco, qualche seme di nigella e un pizzico di lemongrass macinato. Se preferite la versione più “brodosa” spegnete e servite subito, se la preferite più asciutta, lasciate ancora sul fuoco qualche minuto, in modo che il latte di cocco si addensi. Insaporite con pepe macinato fresco e….. buon viaggio!

5 risposte a "Spaghetti di Konjac, impronunciabili … ma che buoni!"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: