Focaccia.. non deve cadere neanche una briciola!

focaccia

Focaccia … che meraviglia quel pezzo di farina, olio, sale, (olio), mare, (olio), sole, (olio).
Al primo sguardo, sei già tutta unta in faccia, e inizi a sognare; la mordi e le mani sono talmente impiastrate che ti tocca leccarti le dita, cadendo nell’oblio; al secondo morso,  non ti ricordi dell’unto, stai trascendendo lo spazio e il tempo, e ti passi le mani tra i capelli (che rimarranno cosi dritti almeno due mesi), e quando dici.. “dai basta, che ingrasso!”,  inizi a piangere e disperarti perché sei già in astinenza. Vi consiglio di farne a chili, sono certa che non avanzerà neanche una briciola! A me è capitato di aver visto, con la coda dell’occhio, una briciolina cadermi dal lato destro della bocca, ma con un guizzo circense e la lingua a nastro, stile camaleonte, non gli ho permesso nemmeno di toccare terra! No! Non deve cadere nemmeno una briciola!

focaccia2
pronta per la teglia
focaccia1
con tutto il cuore

Ingredienti per una teglia da 35×25:

300 gr farina 0
175 ml acqua
15 gr lievito di birra
20 ml di olio d’oliva
1 cucchiaio di malto (o zucchero)
7 gr di sale

Ingredienti per l’emulsione:
75 ml di acqua
30 ml di olio extra vergine
sale grosso

Preparazione:

La preparazione dell’impasto deve essere fatta lentamente; il panetto deve lievitare per 40/50 minuti. L’impasto in teglia un’ora e mezza; e dopo la “bucatura” altri 50 minuti.
Ora, io vi scrivo la ricetta senza “aspettare” i tempi canonici di lievitazione che sarebbe meglio però rispettare.

Mettete in un’ampia ciotola l’acqua, il sale, il malto ed l’olio. Aggiungere meta’ della farina fino ad ottenere una pasta densa, ma ancora liquida. Aggiungere il lievito ben sbriciolato. Se usate il lievito secco, scioglietelo in un po’ di acqua tiepida ricordate, non deve essere troppo calda o rovinate il lievito. Lavorare la pasta aggiungendo la farina restante fino ad ottenere un impasto compatto, ma non duro .Coprite bene e lasciare riposare la pasta per 10-15 minuti su un asse di legno ricoperta da un telo in modo che non prenda troppa aria (ciò evita il formarsi della crosta). Dare alla pasta una forma che ricalchi quella della teglia dove verrà’ cotta senza però cercare di stirare l’impasto. Versare nel centro della teglia un po’ di olio. Cospargete le superficie con un velo di sale. Imprimere energeticamente con le dita tutta la superficie per formare i caratteristici buchi che devono risultare uniformi e piuttosto vicini. Infornare nel forno già’ caldo e cuocete a 220-240 gradi per 15-20 minuti. Ogni forno e’ diverso e i tempi possono variare considerevolmente. Quindi tenete d’occhio la doratura.

Io non ce l’ho fatta ad aspettare, avevo troppa voglia di focaccia (povera me). Il risultato non era per niente male, era bassa e croccante. La lievitazione darà sicuramente quella morbidezza perfetta, quindi se avete tempo di aspettare, fatelo!!

Annunci

2 risposte a "Focaccia.. non deve cadere neanche una briciola!"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: