Pain d’epices, dietro l’angolo, un bagaglio stracolmo

Uno scampolo di mondo, un lembo di terra lunga e di confine, contesa tra Francia e Germania, che conserva tradizioni a metà, un’altalena di nomi dai caratteri fortemente teutonici ma sinuosi sulle labbra francesi. Le mie fughe alsaziane di fine estate sono allietate da incantevoli paesaggi, tra la pace dei vigneti, e i frutti dei sottoboschi nelle immense foreste. Accoccolati tra le colline, per lo più nascosti dietro curve e dossi, sorgono piccoli e timidi villaggi che non hanno voglia di ingrandirsi e nemmeno innalzarsi verso il cielo, a loro basta stare bassi tra i fiori e l’erba verde, all’ombra di antichi castelli e abazie, e lasciare ai monumenti lassù, abbarbicati sulle rocche, tra tornanti e rotonde curve, dominare solitari la vallata. Silenziosi paesi, dalle case a graticcio, dalla bellezza inenarrabile, che paiono uscire da una fiaba, da canti e leggende e che nell’immaginario perfetto delle feste, non possono non trasformarsi in culle accoglienti, brulicanti di turisti, di mercatini, di pan di spezie, di vino caldo che profuma di cannella e di zenzero… Eppur io ci vengo d’estate, per godermi la magia al di fuori del trambusto e della convezione turistica che non fa per me. E qui, tra luci e stoffe, tra misteri e sapori, tra colori e ceramiche, la mia auto viaggia lenta, lungo strette stradine, infinite vie nel nulla imponente della natura, e scopro chicche di sorprendente eleganza, impreziosendomi di sentimenti, sensazioni e profumi e sorprendendomi ogni volta, come un’inaspettata novità, una scoperta. Un grosso bagaglio mi porto appresso, anzi di enorme valigia devo parlare, perché in queste veloci fughe, giunge lassù vuota per ritornare a casa stracolma di leccornie e gioie.

SUGGERIMENTO:
questo particolare pane speziato, dal sapore molto dolce e forte, è l’ideale per un’altra specialità alsaziana e francese, il foie gras.
Altri abbinamenti, arditi o meno sono:
-con formaggio come caprini, gorgonzola, gorgonzola al mascarpone e formaggi freschi
-con la salsiccia di cinghiale
-una fetta sbriciolata nella salsa d’accompagnamento della selvaggina
-nella cioccolata calda
-nei dolci come la charlotte o tostato in un crumble con le mele

DOVE:
Gertwiller, è un piccolissimo paese tra Colmar e Strasburgo,ed è la “capitale” del pan di spezie, il Palais du Pain d’Epices è una sorta di casetta fatata dove regna Mennele, l’omino di pan di spezie ormai diventato un cult

CURIOSITA’:
Noto in Italia come Pan di Spezie, il Pain d’épices è una specialità alsaziana: un dolce, principalmente natalizio, a base di farina, miele e spezie
Il Palazzo di Pane di spezie, aperto nel 2009, è un vero e proprio museo dedicato interamente al dolce: lungo il piacevole percorso di visita vengono illustrate le origini storiche, si argomenta la diffusione del dolce, si narrano le leggende legate alla specialità ed alla fine è anche possibile decorare un vero e proprio “Mannele” di pain d’épices. Poi c’è il negozio della famiglia Fortwenger che, seguendo la tradizione, produce pain d’epices da circa 200 anni con miele di prima qualità e una miscela di 7 spezie tra cui cannella, cardamomo e chiodi di garofano

Relegare questo dolce solo al periodo natalizio è davvero riduttivo. Può essere utilizzato in molte ricette o semplicemente mangiato da solo. Tagliato a fette e scaldato in forno è davvero una squisitezza. Il vero motivo poi per confezionarlo voi stessi in casa, è quello di poter diminuire o addirittura omettere la spezia che non gradite.

Ingredienti :
200 gr di farina di segale
50 gr di farina 00
200 ml di latte
200 gr di miele
50 gr di burro
50 gr di zucchero
20 gr di zucchero a velo
2 uova
14 g di spezie così suddivise:
-2 g di cannella
-2 g di zenzero
-2 g di chiodi di garofano
-2 g di noce moscata
-2 g di anice
-2 g di semi di cardamomo
-2 g di semi di lino
un cucchiaino di estratto di vaniglia
una bustina di lievito per dolci

Scaldare il latte con il miele, aggiungere il burro, in una ciotola sbattere le uova con lo zucchero e renderle spumose, aggiungere il latte tiepido a filo.
A parte setacciare le due farine e il lievito. Aggiungere anche le spezie
Mescolare bene e aggiungere il composto latte e uova, ottenere una crema soffice, riempire uno stampo da plumcake, (io ho utilizzato uno stampo ondulato chiamato comunemente tronchetto o gazzella) ben imburrato e infarinato. Cuocere in forno caldo a 180° per 40 minuti. Fare la prova dello stecchino, se esce asciutto è pronto.

Annunci

18 risposte a "Pain d’epices, dietro l’angolo, un bagaglio stracolmo"

Add yours

  1. Non conoscevo quella fantastica casetta del Pan di spezie ! Grazie, scrivi sempre cose interessanti. Anche a me piace molto, ma come dici tu lo faccio solo nel periodo natalizio, poi gli altri mesi dell’anno chissà perché me lo dimentico! ( Credo tu abbia dimenticato fra gli ingr. la quantità della farina…come vedi leggo sempre le tue ricette con interesse e attenzione ! )

    Piace a 2 people

    1. Ciao Patti! 😱 caspita grazie! Nella lista degli ingredienti era la prima e non l’ho scritta! Sei gentilissima!!! Ho provveduto subito!! Grazie grazie! Tra l’altro ci vuole la farina di segale quindi anche particolare!! Il negozio a Gertwiller è l’originale diciamo ma lo trovi anche a Kaysersberg! Io l’Alsazia la conosco tutta molto bene da cima a fondo! Potrei fare tranquillamente la guida turistica 😁 il pan di spezie è davvero buono ma questo tu lo sai! Grazie ancora e grazie che mi leggi sempre !!!! 😍😍

      "Mi piace"

    1. muchas gracias mi amigo Tus comentarios son siempre muy bienvenidos, tienes palabras hermosas para mí !!!
      ¡No he tenido el honor de visitar tu país todavía! Quién sabe cuántas cosas maravillosas podría escribir…….
      gracias de nuevo ¡Estoy feliz de que leas mis textos y los aprecies!

      Piace a 1 persona

  2. Se mi soffermo ad osservare la casa del pane di spezie ,che sembra uscita da un libro di fiabe,sento il profumo del pane appena sfornato,se poi immagino di spalmarlo con del burro fatto nelle baite che si trovano sui monti austriaci, le mie papille gustative vanno in una tumultuosa agitazione .Buona serata.

    Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: