Riso e piselli come lo timballava miracolosamente la mia mamma!

timballo4

Nelle gelide sere d’inverno, mentre il freddo ci pungeva e infastidiva, noi sorelle ci accoccolavamo sul tappeto giocando con il nostro amico peloso, un dolcissimo e fedelissimo pastore scozzese, e la mamma, tutta indaffarata, preparava il suo meraviglioso timballo. Dalla cucina provenivano suoni di posate, sbuffi di pentole, effluvi allettanti e noi, ben consce di ciò che sarebbe finito presto sulla tavola, elettrizzate, aspettavamo quel momento e pregustavamo soddisfatte in trepidante attesa. Nulla di eclatante, nulla che ci facesse sentire diverse, ma quell’amore, sprigionato nei piccoli gesti, ci bastava per essere felici. Seduti tutti intorno a quel piccolo tavolo, ognuno al suo posto ben preciso, la mamma distribuiva nei piatti il suo manicaretto, che mai ho capito come si riproducesse cosi velocemente, visto che tutti ne mangiavamo a sazietà, poi avanzava anche per il bis e ancora si riscaldava il giorno dopo, a mio avviso ancora più buono! Un riso al forno cosi, miracolosamente timballato dalla mamma, è rimasto nella mia mente come “la squisitezza”, ancorché umile e semplice, tanto che oggi, dopo i suoi consigli, riproponendola ai miei cari, ne abbiamo mangiata a sazietà, abbiamo fatto il bis ed è pure avanzata per l’indomani!!

timballo1
timballo2

SUGGERIMENTO:
Potete sbizzarrirvi con ciò che volete, tenendo di base il riso e i piselli, al posto della semplice sottiletta potete mettere scamorza affumicata, provola dolce, mozzarella. Se preferite un gusto deciso potete mettere anche fette di mortadella al posto del prosciutto, oppure tutte e due! Un piccolo accorgimento, se vi piace che il formaggio si sciolga nel riso stendetelo sotto al prosciutto, al contrario se volete sentirlo come strato integro appoggiatelo sopra al prosciutto.

timballo
timballo3

CURIOSITÀ’:
Il riso Parboiled : subisce una tecnica di “pre-cottura”, una modalità di trattamento dei chicchi di riso che si pone un duplice obiettivo: consentire lunghe cotture in cucina e garantire la salvaguardia di micronutrienti quali vitamine e sali minerali. Grazie all’amido indurito in superficie, il chicco del riso parboiled non scuoce e assorbe meno grassi. Il riso, inoltre, non si ammassa e risulta particolarmente digeribile e indicato per piatti freddi, pilaf e timballi. È ricco di nutrienti come sali minerali e Vitamina B e risulta particolarmente resistente alle infestazioni di parassiti durante l’immagazzinamento e la conservazione da parte delle aziende produttrici.

timballo5
timballo6

Ingredienti per 4 persone:

400 gr di riso parboiled
200 gr di prosciutto cotto a fette
200 gr di piselli freschi (qui)
250 gr di scamorza affumicata, provola dolce, sottiletta o mozzarella
100 gr di parmigiano reggiano grattugiato
50 gr di burro

Lessare il riso in abbondante acqua leggermente salata per 10 minuti, aggiungere i piselli freschi e lasciar sobollire per 5 minuti (se utilizzate quelli in scatola o surgelati aggiungeteli solo all’ultimo minuto). Scolate il riso e piselli e stendetelo in una teglia abbastanza grande per farlo intiepidire. Imburrate una teglia da forno, fare il primo strato di riso e piselli, coprire con il prosciutto cotto o la mortadella, stendere il formaggio, una grattugiata di parmigiano e procedere con il secondo strato di riso e piselli. Continuate a piacere i vari strati. L’ultimo sarà di riso e piselli. Spolverizzare con molto parmigiano e fiocchi di burro. Mettere nel forno a 200 ° nel piano intermedio e portate a doratura per almeno 15/20 minuti. Controllate in base alla potenza del vostro forno. Gli ultimi 5 minuti accendere il grill.
Questo timballo è buonissimo anche consumato freddo, d’estate oppure riscaldato il giorno dopo!

Annunci

6 risposte a "Riso e piselli come lo timballava miracolosamente la mia mamma!"

Add yours

  1. Ciao Alessia e BUON ANNO a te e alla tua famiglia.Hai fatto bene a proporre questo piatto perchè ha il pregio di accontentare tutte le persone; si può usare il formaggio che più piace anche gli avanzi di tipi diversi. Ti dò un consiglio:il formaggio è bene metterlo anche sotto al prosciutto del primo strato e sopra nell’ultimo strato così facendo, sciogliendosi, si insaporisce di più il riso.A risentirci presto. rosatea.

    Piace a 1 persona

    1. Ciao Rosatea, Buon anno anche a te!!! Grazie del consiglio prezioso!! Ne farò tesoro! In effetti come l’ho fatto io rimane un pò asciutto. Forse perchè ho fatto 3 strati! Mi ricordo che la mia mamma ne faceva solo due e lo rendeva più ricco, di prosciutto e formaggio!! Grazie di avermelo ricordato, ciao a presto!!!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: