Biscotti a colazione e la dama con labradorino

Mentre ancora sto respirando l’alone del sonno invernale, dalla finestra, il chiarore albeggiante, saluta l’arrivo del nuovo giorno e rammento, con sospiro gaio di lieta novella, che è sabato. Non che cambi un granché dagli altri giorni, dovendo ugualmente destarmi ai primi bagliori del giorno, ma la lentezza e la tranquillità di una giornata senza l’orologio in mano, ha su di me un effetto terapeutico, una sorta di omeopatica medicina che guarisce ogni angolo appuntito del mio essere malandato. Spalanco al mondo le finestre, i muri di casa si riempono i polmoni di fresca e briosa brezza mattutina, i mobili si rilassano al tiepido sole che li abbraccia e la melodiosa armonia degli svariati cinguettii, allieta il momento che attendo per tutta la settimana, un unico, immancabile e fondamentale gesto: la colazione. Vengo rapita dal profumo dei biscotti che è rimasto confinato all’interno della cucina sigillata per la notte, rimango estasiata davanti al colore delle marmellate in fila, su di una scacchiera arcobaleno e mi inebrio dell’aroma del caffè che bofonchia e ribolle. Aleggio e mi poso, leggera come fossi una dama adorna di collane, con la lunga veste azzurra , con sorriso enigmatico, dallo sguardo intenso, di sublime raffinatezza, accarezzando l’ermellino come nel celebre ritratto vinciano. Eppur son io, piuttosto appesantita, adorna di una collanina noiosa che non ho tolto ieri sera, con la lunga sottoveste blu, sorriso inebetito e sguardo assonato di aleatoria raffinatezza mentre accarezzo il labradorino ai miei piedi, leale compagno di merende e perfino colazioni!

SUGGERIMENTO:
bastano davvero pochissimi gesti e un minimo sforzo per rendere la giornata diversa. Le cose semplici sono sempre le più apprezzate. Non preoccupatevi se i biscotti non saranno perfetti o se la schiuma non sarà spumosa come al bar, è il gesto di alzarvi prima degli altri per preparare la colazione che conta, o se l’avrete fatto per voi stessi, vi sarete regalati un attimo di gioia!

Per questi biscotti potete utilizzare la forma che preferite, io ho usato la formina dei ravioli e poi coi rebbi di una forchetta ho decorato i biscotti coi classici buchini!

Ingredienti:
1 confezione già pronta di pasta frolla oppure preparare voi una pasta sablè deliziosa come descritto qui
5 confezioni mini di marmellate di vari gusti
1 tazza di latte
1 tazzina di caffè
cacao in polvere


Accendere il forno a 180°, stendere la pasta e con le formine ricavare i biscotti, appoggiarli su carta da forno e cuocerli per 10 minuti o fino a quando vedrete i bordi dei biscotti scurirsi. Per montare il latte e formare la classica schiuma del cappuccino prendete un barattolo con chiusura ermetica. Versare un pochino di latte nel barattolo riempendolo per un terzo: lo spazio vuoto servirà proprio per la schiuma che si andrà a formare. Una volta chiuso il barattolo con il coperchio, agitare energeticamente per formare le prime bollicine e poi mettere nel microonde riscaldandolo per 30 secondi. Sbattete nuovamente e riposizionate il barattolo nel microonde ancora per 15 secondi. Scaldare il resto del latte, aggiungere il caffè di una cialda o della moka e far scivolare sopra la schiuma di latte. Spolverizzare di cacao. Farcire i biscotti di marmellate diverse e buona colazione!

Annunci

2 risposte a "Biscotti a colazione e la dama con labradorino"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: