Filetti di branzino arcobaleno, dopo la pioggia arriva…ma non sempre.

Col naso all’insù, osservo esterrefatta un meraviglioso arcobaleno che si staglia nel cielo, luminoso, enorme e lunghissimo, così lungo che mi pare di riuscire a scorgere, laggiù nel verdissimo prato, la sua fine. Mi sovviene in un istante che là, proprio là, al limitar del bosco, si dica abiti un piccolo gnomo, che indaffarato, dopo giorni e giorni di incessante pioggia, stia cercando di ricoprire velocemente la sua pentola piena di monete d’oro, proprio dove la terra è stata spostata dal ruscellare dell’acqua. L’arcobaleno nasce dai cristalli mescolati alle monete e dura finchè lo gnomo, sfinito e innervosito, riesce a ricoprire tutta la pentola. Ora nel cielo l’arcobaleno non c’è più e triste richiudo la finestra, in attesa della prossima pioggia. Battente e insistente eccola, col suo rumore inequivocabile, nel buio della stanza e mentre resto in ascolto, avvolta nel mio piumone, penso: “...sognavo, che bello, ma se la pioggia vien di notte però….e chi lo vede l’arcobaleno eh!! Ora dormo che è meglio e domani me lo preparo io, con le verdure, perché dopo la pioggia arriva, si… ma non sempre!

SUGGERIMENTO:
un modo semplice e gustoso di far mangiare le verdure ai bambini! Non sono fritti, non sono pesanti, sono cotti al forno e il pesce rimane delicatissimo. Cosa di può volere di più?

FILETTI DI BRANZINO:
il branzino in filetti ha il grandissimo vantaggio di essere pulito e senza spine. Controllate sempre e comunque passando i polpastrelli sulla polpa. Le sue carni sode e il suo sapore delicato lo rendono un pesce di mare pregiato capace di essere cotto in tantissimi modi. La carne così, come la propongo oggi, in una sorta di crosta, rimane tenera, succosa e morbidissima.

Ingredienti
4 filetti di branzino
2 zucchine
2 carote
1 patata media
4 cucchiai pangrattato
sale e pepe
olio extravergine di oliva

Grattugiare le carote, la patata e le zucchine con una grattugia a fori larghi.

Impastare le verdure grattugiate con pangrattato ed un filo d’olio evo, regolare di sale e ottenere un composto omogeneo e facile da mettere sui filetti.

Mettere il pesce, con la pelle rivolta verso il basso, in una teglia ricoperta da carta da forno. Salare e pepare leggermente. Distribuire il composto di verdure grattugiate sopra i filetti pressandolo con le mani per farlo aderire bene. Infornare a 200 °C per circa 25-30 minuti. Gli ultimi minuti di cottura utilizzare la funzione grill del forno per ottenere una panatura croccante. Sfornare e servire.

27 risposte a "Filetti di branzino arcobaleno, dopo la pioggia arriva…ma non sempre."

Add yours

  1. wow grazie! Cerco sempre idee nuove per mangiare in modo differente il pesce (fosse per me la spigola la farei sempre e solo in crosta di sale!)
    Questa mi sembra fattibilissima per quel filetto che attende in freezer! 🙂

    Piace a 1 persona

      1. Fatti! Come ti avevo detto avevo tutti gli ingredienti e un filetto da smaltire. Ci ho aggiunto un po’ di aglio e prezzemolo.
        Molto molto buono, nonostante i filetti surgelati abbiano meno sapore del pesce fresco e nonostante l’abbia grigliato al microonde (ero anche per metà sazia del primo)… Insomma davvero buono!
        Lo rifarò di sicuro.
        Con le verdure avanzate ho fatto dei rösti

        Piace a 1 persona

      2. Esatto brava! La mia idea iniziale erano proprio i rösti che volevo fare come contorno poi mi son detta ma si dai, mettiamo sopra il tutto ! Brava brava sono molto contenta di averti dato uno spunto poi tu sei talmente brava che hai sviluppato l’idea è adattata a te! Che bello adoro questa collaborazione 🙃

        "Mi piace"

      3. Grazie a te per la ricetta. Mi ero ripromessa di non prendere più filetti congelati perché non mi avevano convinta, ma fatti così sono davvero gustosi! Li comprerò di nuovo (anzi, sempre!)
        Anche perché mi serve una foto poi decente per ripostare la ricetta sul blog. Ahahhahahaha
        Nel frattempo segnalo la tua! 🙂
        Baciuz

        Piace a 1 persona

      1. La piccola Anna sta bene (grazie per la domanda, avrai notato la mia latitanza ancora più insistente del solito…), anche se ha avuto qualche piccolo ma fastidioso problema di salute; già che l’isolamento mi faceva un baffo, essendo abituata ad uscire poco di casa e con un vasto prato a disposizione, ho voluto metterci del mio per sentirmi un po’ disagiata al pari del resto del mondo! 😂 Si riparte, per l’ennesima volta quest’anno… speriamo che arrivi presto il 2021 e che vi tiri un’aria completamente diversa!

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: